Come scegliere un materasso

Come scegliere un materasso

Stai cercando un nuovo materasso? Ma quale scegliere? Se ti sei perso nella tua ricerca, sei nel posto giusto. La scelta del materasso è molto importante per la salute. Per essere sicuro di fare la scelta giusta, scopri i 4 criteri da considerare prima dell’acquisto. Se segui i consigli di questa guida, ti aspettano lunghe notti di sonno e un riposo ristoratore.

Fisicità e supporto

Il primo criterio per la scelta di un materasso è la fisicità dell’utilizzatore. Le esigenze di supporto, infatti, sono diverse a seconda di chi utilizza il materasso. Il materasso non deve essere né troppo rigido né troppo morbido per mantenere la colonna vertebrale dritta ed evitare così il mal di schiena.

Per le persone con problemi alla schiena, si consiglia un supporto fermo. Il requisito di rigidità di un materasso varia a seconda della corporatura dell’individuo. Se dormi con un’altra persona, dovresti scegliere un materasso un po’ più rigido in base al peso/dimensione di ciascuno. Puoi anche optare per un materasso a doppia densità.

Dimensioni del materasso

La scelta della misura del materasso viene decisa in base alla tua taglia e allo spazio che hai nella tua camera. La misura standard di un materasso singolo è 90×190 cm. Se sei alto, scegli una lunghezza di 200 cm. Per un materasso per 2 persone, le misure standard sono 140×190 e 160×200. Ma ci sono tante misure disponibili, e anche la possibilità di ordinare un materasso su misura. Per scegliere il materasso della giusta misura, il materasso deve essere almeno da 15 a 20 cm più alto delle persone che vi dormono. Il comfort in un letto è maggiore se lo spazio per dormire è più grande.

Tecnologia del materasso

La tecnologia di un materasso corrisponde al cuore di quest’ultimo. È l’elemento principale che contribuisce notevolmente al mantenimento del tuo corpo e della tua colonna vertebrale.

Spiccano 4 tecnologie: schiuma, lattice, molle insacchettate e memory foam. Non esiste una tecnologia specifica che sia superiore ad un’altra, ognuna può essere la più adatta alle tue esigenze, tutto dipende dalle tue aspettative.

  • Materasso in schiuma: i materassi in schiuma sono i più comuni sul mercato. Si adattano bene a diverse fisicità. La materia prima ha un costo interessante, il rapporto qualità/prezzo dei materassi in schiuma è l’ideale. Soprattutto per piccoli budget o materassi per bambini.
  • Materasso in lattice: I materassi in lattice hanno una buona ventilazione grazie alle celle, che favorisce l’igiene, sono quindi ideali per le persone con allergie. Le cellule di lattice sono così fini che impediscono anche la proliferazione degli acari della polvere. Il materasso in lattice ha spesso una vita più lunga grazie alla sua resistenza.
  • Materassi a molle: la caratteristica migliore delle molle insacchettate è l’indipendenza del sonno che offrono al materasso. Con queste molle i movimenti del tuo partner, che si muove accanto a te, non si faranno sentire. Potrai dormire senza paura di essere svegliato dal tuo coniuge. Le molle consentono inoltre un’ottima ventilazione del materasso.
  • Materasso in memory foam: Il materasso in memory foam si adatta al tuo corpo e alle diverse posizioni che assumi durante la notte. Consente quindi un comfort del sonno molto elevato, e permette così di alleviare i punti di pressione e migliorare la circolazione sanguigna. Questa tecnologia è sensibile al calore, quindi non è consigliata se tendi ad avere caldo di notte.

Indipendenza di molleggio

Se dormi in coppia, il materasso deve offrire una buona indipendenza del sonno. I movimenti dell’uno non devono disturbare l’altro. Questo criterio ti permetterà di non essere svegliato dal tuo coniuge e migliorerà la tua qualità del sonno e il tuo benessere. Un vantaggio decisivo se il tuo partner tende a muoversi spesso. Un materasso a molle insacchettate è una buona scelta perché offre un’ottima indipendenza durante il sonno. Le molle sono insacchettate singolarmente, quindi sono indipendenti l’una dall’altra.