Meglio Noleggiare o comprare i carrelli elevatori?

Meglio Noleggiare o comprare i carrelli elevatori?

gli ultimi anni, il boom del noleggio a lungo termine, ha portato molte aziende ad adottare questa soluzione anche in campo edile e industriali. Un settore che richiede ingenti investimenti soltanto per l’avvio dell’attività, per questo molti imprenditori hanno preferito orientarsi verso modalità che si basano sull’utilizzo del mezzo piuttosto che sulla proprietà. Vediamo quando conviene comprare i carrelli elevatori e quando preferire il noleggio.

Carrelli elevatori: noleggio o acquisto?

Non esiste una formula perfetta per tutti, quindi bisogna valutare la soluzione migliore in base alle necessità dell’azienda, e quindi dell’uso che se ne fa dei carrelli elevatori.

I vantaggi dell’acquisto di carrelli elevatori

A favore dell’acquisto di un cartello elevatore, vi sono innanzitutto gli incentivi statali per l’industria previsti a partire dal 2020. La Legge di Bilancio 2020, nel destinare nuove risorse alla misura sui finanziamenti agevolati per le PMI che acquistano nuovi macchinari, prevede un aumento del contributo statale per le imprese del Mezzogiorno e per gli acquisti di macchinari che migliorano l’ecosostenibilità.

Un altro vantaggio derivante dall’acquisto dei carrelli elevatori è che, quelli di ultima generazione, richiedono una manutenzione pressoché minima, azzerando quasi del tutto le spese di gestione. Inoltre, chi utilizza carrelli elevatori datati, non è costretto a sostituirli, ma può aggiornarli in base alle normative previste dalle Regioni.

I vantaggi del noleggio di carrelli elevatori

Il grande vantaggio del noleggio, è che viene meno la preoccupazione di dover cambiare la batteria per sopperire a più turni di lavoro o di richiedere personale diverso all’uso dello stesso carrello.

Un macchinario sottoposto a costanti sollecitazioni, come un carrello elevatore, può avere bisogno di frequenti manutenzioni che, unite al costo di acquisto, risulterebbero dispendiose e gravose sul bilancio totale. A far pendere l’asticella verso il noleggio, vi è soprattutto la comodità della gestione, dal momento che manutenzione ed eventuali riparazioni non spettano agli utilizzatori ma al noleggiatore. Queste spese sono infatti incluse nel canone previsto da contratto. Alla scadenza del noleggio a lungo termine, si può decidere se rinnovare il parco macchine con modelli più performanti e affidabili.

Tuttavia, spetta agli utilizzatori mantenere il carrello elevatore nelle stesse condizioni in cui gli è stato presentato dall’azienda. Infatti, eventuali danni da utilizzo scorretto, vengono conteggiati dalla ditta di noleggio e, per alcune aziende, sono costi non pianificati e duri da riferire ai superiori.

Inoltre, se prevedete un impiego non costante ma distribuito su diversi anni, il noleggio probabilmente non sarà particolarmente conveniente dal punto di vista economico ma può esserlo comunque dal punto di vista logistico

In conclusione, l’acquisto di un carrello elevatore è consigliabile quando non si ha uno sfruttamento intensivo del mezzo, mentre il noleggio è la soluzione ideale quando si desidera mantenere aggiornati i macchinari di un’azienda senza dover investì nuovamente nell’acquisto.